mercoledì 29 maggio 2013

Gel di acido ialuronico (Ialuronic acid gel diy)

Acido ialuronico struttura 













Ciao a tutti!!

Finalmente l'ho fatto anche io il gel di acido ialuronico (http://it.wikipedia.org/wiki/Acido_ialuronico)



Qui di seguito riporto un pezzo dal sito mypersonaltrainer in cui si esplicita molto bene il ruolo e la funzione dell'acido ialuronico.

Funzioni dell'Acido Ialuronico

La particolare struttura chimica dona all'acido ialuronico numerosissime proprietà che lo rendono particolarmente utile sia in campo medico che estetico. La sua capacità di legare acqua ed altre sostanze da infatti origine a gel protettivi, particolarmente utili per la cute e le articolazioni.

Stimolando la formazione di collagene e tessuto connettivo l'acido ialuronico protegge l'organismo da virus e batteri, aumenta la plasticità dei tessuti e garantisce l'ottimale idratazione cutanea. Ha inoltre proprietà cicatriziali ed antinfiammatorie.

Viene ricavato facilmente in laboratorio e se si escludono isolati casi di ipersensibilità alla sostanza è privo di controindicazioni o di effetti collaterali.

Rughe ed Acido Ialuronico

L'acido ialuronico è un componente fondamentale del derma. Grazie alle sue proprietà conferisce alla pelle le classiche caratteristiche di elasticità e morbidezza. La sua concentrazione all'interno del tessuto connettivo cutaneo tende tuttavia a diminuire con l'avanzare dell'età. Se da un lato questo costante e considerevole decremento è tra i principali responsabili dell'invecchiamento cutaneo dall'altro l'iniezione di acido ialuronico consente di riattivare le pelli mature stimolando la funzionalità cellulare e donando alla pelle la compattezza e la lucidità perduta.

Per tutti questi motivi tale sostanza viene utilizzata con successo in campo dermatologico-estetico ormai da diversi anni.

In particolare il trattamento a base di collagene ed acido ialuronico costituisce la base dei cosiddetti filler, trattamenti utilizzati per colmare e spianare le rughe del viso.

Il preparato viene iniettato dal medico con un piccolissimo ago appena al di sotto delle rughe da trattare. L'effetto riempitivo è variabile e dipende dal tipo di pelle e dalla qualità e quantità di acido ialuronico utilizzato.  Il risultato estetico non è permanente, a causa del progressivo riassorbimento della sostanza che rende necessaria la ripetizione periodica dell'intervento all'incira ogni 2-12 mesi a seconda dei casi.

L'utilizzo di acido ialuronico trova applicazione anche nella correzione di altri difetti estetici. Viene infatti utilizzato molto spesso per colmare piccole cicatrici o per conferire pienezza e turgore a labbra sottili.  In quest'ultimo caso si utilizza un preparato con una concentrazione di acido ialuronico più elevata, per ottenere un maggiore effetto volumizzante.

Il successo di questo prodotto ha contribuito alla sua diffusione anche all'interno di numerosi cosmetici destinati all'uso privato. Si tratta tuttavia di prodotti con effetti piuttosto blandi se paragonati all'iniezione sottocutanea di acido ialuronico che non a caso è molto più costosa (200-600 euro a seduta).

Recentemente alcuni studi hanno dimostrato che l'acido ialuronico è coinvolto anche nei processi di proliferazione ed accrescimento di peli e capelli, aprendo nuovi orizzonti nell'impiego cosmetico di questa importante sostanza.

Artrosi ed acido ialuronico

L'acido ialuronico è un componente fondamentale del liquido sinoviale. Tale liquido è posto all'interno delle articolazioni con lo scopo di proteggere la cartilagine dall'usura e da carichi eccessivi. Il liquido sinoviale, oltre ad ammortizzare i movimenti assicura il nutrimento alla cartilagine, accelerandone i processi riparativi.
L'invecchiamento articolare, così come quello cutaneo, si associa ad un decremento nella produzione di liquido sinoviale.

Possiamo paragonare l'azione dell'acido ialuronico a quella dell'olio motore di una automobile. Con il passare del tempo il calore e l'attrito diminuiscono la viscosità dell'olio, rendendolo meno efficace nel proteggere le parti meccaniche. L'acido ialuronico si comporta allo stesso modo all'interno delle articolazioni. Una diminuzione eccessiva di tale sostanza, legata ad eventi traumatici o all'avanzare dell'età, aumenta infatti gli attriti tra le superfici articolari.

L'acido ialuronico è particolarmente efficace nella cura e nella prevenzione dell'artrosi, una patologia degenerativa che coinvolge la cartilagine. Infiltrazioni intraarticolari di tale sostanza possono infatti ridurre il dolore accelerando al tempo stesso i processi riparativi. La terapia a base di acido ialuronico si è dimostrata efficace soprattutto nelle lesioni di media e modesta entità.
Anche in questo campo, come in quello estetico, la sua azione non è definitiva e ciò rende necessaria la ripetizione della cura ogni 6-12 mesi.
Fonte: My personal trainer

 
Il procedimento per ottenerlo è molto semplice.

Si pesano 100g di acqua e si mette al di sopra a pioggia 1g di acido ialuronico
Si copre e si lascia per almeno 7 ore a formare il gel, ma anche di più è meglio.
Dopo 7 ore ho stemperato perchè era tutto grumi e, dopo aver aggiunto 16gt di cosgard, ho lasciato a riposare di nuovo.
Dopo 2 ore l'ho stemperato di nuovo e inserito in un contenitore da 100ml, era diventato quindi bello liscio.
Si può usare puro sulla pelle (come fa la mia mamma), anche contorno occhi, ma anche insieme al gel d'aloe e vit.E, all'1% nelle creme viso e corpo, insomma potete usarlo come volete.
Sappiate che costa €5 al grammo, quindi sarete voi a decidere quanto usarne ;-)

4 commenti:

  1. ps: ciao virginia qui c è un premio per te :) http://arumenmakeup.blogspot.it/2013/05/best-blog.html

    RispondiElimina
  2. Vorrei fare il gel di acido ialuronico, aggiungendo anche relax rides e coenzima q10, avendo così, come prodotto finito un siero viso antirughe.
    La dose sarebbe: 91gr. di acqua demineralizzata, 1gr. di sodio ialuronato, 5gr. di relax rides (al 5%), 3g. di coenzima q10 (al 3%) e 19 gocce di Cosgard. Secondo voi, va bene o il prodotto finito si dovrebbe correggere il ph?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      secondo me va bene. al limite misura il pH e se proprio lo correggi, ma il gel che ho fatto lo uso senza problemi sul contorno occhi con la vit.E e problemi non me ne ha mai dati :-)
      V.

      Elimina
  3. Volevo chiedere se, utilizzando il gel sulle zone articolari, è possibile inserire anche qualche O.E. ...perdona l'ignoranza...ma ho visto che hai utilizzato anche la vitamina E, ho pensato che l'aggiunta di O.E. sia possibile.(?) Grazie, Valentina.

    RispondiElimina

Ogni commento verrà singolarmente moderato a posteriori perciò:
-se non avete un account, per cortesia, firmatevi :-) mi piace sapere almeno il nome di chi mi scrive;
-lo spam verrà cancellato, così come qualunque commento considerato irrispettoso, maleducato, ecc....
Grazie per la vostra collaborazione! ^^