mercoledì 13 novembre 2013

Come lavarsi i capelli senza shampoo - 101 - My No Poo Experience


Ciao a tutti!!

Ho deciso di far partire una "Rubrica" chiamata 101 per riproporre in chiave revisionata e aggiornata i post che hanno avuto in assoluto più visite e Mi Piace su G+.

Il primo che ripropongo questo mese è "Come Lavarsi i capelli senza shampoo", ovvero il Metodo No Poo.

Tutto è cominciato nell'Ottobre 2012 durante le mie continue ricerche in rete per un metodo naturale che lenisse la mia ormai convivente psoriasi sulla cute dei capelli. 

Ho quindi scovato per caso chi si lavava la crine senza shampoo per sopperirere a problemi di sfibramento e caduta del capello.
Mi sono quindi incuriosita e sono partita nella ricerca puntigliosa del metodo leggendo i commenti di chi l'aveva già provato prima.

Un mese prima, stanca di avere capelli sfibrati e cadenti, nonostante l'uso di un noto shampoo con 5 caratteristiche speciali (-.-), ho deciso di passare ad uno shampoo ecobio adatto per chi come me soffre di psoriasi alla cute... 
Niente tensioattivi solforati ne siliconi. Solo acqua, gel d'aloe vera, decyl glucoside e olio di mandorle dolci...
E' stato una rivelazione! Però ancora non era perfetto perchè qualche problema di itchy scalp me lo dava comunque, e tendenza ad ingrassare il capello molto rapidamente.
Al che, per caso, ho visto in google: NO POO.... 

Il no poo, come dice il termine stesso non è altro che 

"NO - shamPOO", ovvero senza shampoo

In pratica gli ingredienti base sono:

Acqua(o infuso) + Bicarbonato di Sodio
Acqua (o infuso) + Aceto di mele(o succo di limone)

Lo "shampoo" vero e proprio è dato da una pappetta, pù o meno densa, di acqua e bicarbonato di sodio, con acqua sostituibile da altre soluzioni da me già testate, e che vi elenco alla fine di questo post.

Il pH della cute è normalmente 4.5 - 5 ma, con il lavaggio a base di bicarbonato, il pH si alza e quindi necessita di un'ulteriore risciacquo/lavaggio con una soluzione acidificante per riportarlo al valore naturale della pelle. 

L'aceto di mele al 5-10% (o più) è la miscela perfetta per un risciacquo finale utile per: 
  • districare, 
  • ammorbidire
  • lucidare il capello
  • nonchè chiuderne le squame 
rendendolo quindi più forte e sodo al tatto.

Il No Poo si basa quindi principalmente sull'azione meccanica svolta dalla polvere di bicarbonato sul cuoio capelluto e capello, allontanando lo sporco e quindi anche il grasso. 
Mi raccomando di agire solo ed eslusivamente sulla cute. Il resto della chioma verrà pulito da ciò che rimane sulla cute e che tenderà a scivolare verso il basso durante il risciacquo.
Un'abbondante risciacquo con acqua, e poi con una soluzione molto diluita di aceto di mele, renderà i Vs capelli bellissimi e lucidi!
Ma fate attenzione.....

Non sperate di trovare questo risultato immediatamente aver smesso con i normali shampoo commerciali. 
Al capello, e alla cute, serve tempo per auto-equilibrarsi e sebo-regolarsi, quindi i primi tempi il capello tenderà ad ingrassarsi molto velocemente dandovi una senzazione quasi di sporco/unticcio. 

Affinchè il No-Poo sia efficace ci vorrà quindi almeno 1 mese, e poi almeno altri 2-3 mesi per entrare a pieno regime.
Ormai è quasi Novembre ed è un anno esatto che uso questo metodo con un risultato soddisfacente e visibile: capelli più resistenti e sodi, che si spezzano di meno, e naturalmente psoriasi lenita.

Le domande più frequenti che la gente mi fa quando scopre cosa uso per lavare i capelli sono:

- Ma non puzzi di aceto dopo? 
No non puzzano assolutamente. 
Il bicarbonato fa da anti-odore, e l'odore di aceto svanisce dopo l'asciugatura. 
Se volete basta mettere dell'olio essenziale di limone nella pappetta "no-poo" o nel balsamo all'aceto (previa diluizione dell'olio in pche gocce di alcool per dolci) per sapere di buono ;-)

- Ma non irrita la cute il sale? 
Assolutissimamente no! Non irrita la cute in quanto viene massaggiato con delicatezza e poi lavato via, riprendendo il lavaggio dopo 4 giorni.

- Quanto dura lo shampoo? 
La durata del lavaggio dipende da alcuni fattori: alimentazione, ormoni e periodo dell'anno. 
L'alimentazione incide molto sull'untuosità della cute, infatti se mangiate verdura e frutta, e tanta, scoprirete che i vs capelli rimarranno puliti anche per 4 giorni, se invece vi riempite di roba unta vedrete che al 2° giorno son già da lavare.... :-)
Il periodo dell'anno è importante, perchè d'estate il caldo afoso porta a sudare noi e la ns cute, ungendo quindi maggiormente i capelli alla base. 
D'inverno invece con le sue nebbie e smog, sui capelli rimane una patina di sporco che li rende opachi e "brutti".
Nonostante questi avvertimenti che tutti noi conosciamo a distanza di un anno dall'inizio della "terapia" No-Poo il lavaggio dura almeno 3-4 giorni. 
Solitamente lo prolungo usando uno shampoo secco, che magicamente mi lenisce anche l'eventuale psoriasi.

Dicevo poco sopra delle sostituzioni e dei vari No Poo da me provati.
Eccole elencate di seguito con il rispettivo punteggio/risultato, ma sempre da intendersi sulla mia personale esperienza, e tipo di capello.

 Acqua(o altro) +Bicarbonato di Sodio
  • Gel d'aloe/gel semi di lino/bicarbonato: Lascia capelli morbidi però, personalmente, mi ha dato qualche problema di prurito, cosa che ho notato anche facendo un impacco solo con gel semi di lino.  Voto 6.
  • Argilla verde/acqua: Lascia i capelli puliti ma, l'argilla verde, se non ben lavata e risciacquata, lascia delle particelle di polvere tra i capelli che li rendono poi stopposi e difficili da pettinare. Puliti ma difficile da gestire. Voto 5.

  •  Succo di limone/cetriolo frullato (no bicarbonato): è ideale per chi ha il capello abbastanza grasso con l'effetto bicarbonato sostituito dai granellini della polpa del cetriolo, che comunque tendono a sciogliersi e a venir lavati via. Anche qui capelli morbidissimi e in più non necessita del risciacquo acido finale. Psoriasi lenita e lavaggio con durata di 3/4 gg come il no-poo classico. Voto 10!

  •  Latte di cocco/bicarbonato/oe limone: ideale per l'estate x lavaggi frequenti, infatti ho usato poco bicarbonato che al tatto si sente molto poco. Lascia i capelli lievemente profumati di cocco, e il capello è morbidissimo ma untuoso al tatto. Voto 4!

20 commenti:

  1. bene, ti proclamo ufficialmente la mia fonte di rimedi naturali facili e veloci! u.u
    Malva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo più che un rimedio è come si lavavano i capelli tanto tempo fa, prima che arrivassero gli shampoo :-)....

      Elimina
  2. Ciao. Anche io me ho sentito parlare tanto e mi son decisa a provare la soluzione bicarbonato+aceto.Ho capelli ricci, lunghi che erono diventati ingestibili: crespi, secchi sulle punte, grassi alla radice ecc. Non ho mai avuto i capelli cosi sani da quando ho provato il bicarbonato. Ma un'amica estetista mi ha sconsigliato di continuare spoegandomi che questo sistema va a danneggiare il bulbo pirifero rischiando in un secondo momento di portare problemi di perdita di capelli e calvizia. Quindi ho smesso subito e.non so cosa fare. Tornare agli shampo o... Tu sai qualcosa in merito? Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non so di questo effetto collaterale, ma soprattutto se è vero.....
      Il bicarbonato si può sostituire con lo zucchero in caso, l'azione deve essere la stessa: meccanica sul cuoio capelluto.
      Lo uso ormai dall'Ottobre 2012 con ottimi risultati: capelli che durano puliti 4/5 giorni, non puzzano e soprattutto più forti e spessi.
      Lo alterno all'impacco-shampoo alla polvere di shikakai che, al contrario del bicarbonato, non gratta la cute ma con le saponine contenute all'interno pulisce il cuoio capelluto rinforzando il capello stesso.
      Sinceramente dell'effetto collaterale non saprei dirti. E' la prima che sento. Grazie comunque di avermelo fatto presente.
      Mi informerò.
      V.

      Elimina
    2. Grazie della risposta. Nel frattempo anche io mi informo e se trovo informazioni utili le condividerò.
      Serena

      Elimina
  3. Scusa per gli errori di ortografia, ho scritto dal telefono (tastiere piccola).

    Serena

    RispondiElimina
  4. Stasera ho provato x la prima volta bicarbonato + risciacquo di aceto. Il risultato è ottimo... L'unica mia perplessità è ke le particelle di bicarbonato ke non sono del tutto diluitie nella pappetta con l'acqua sfregano sui capelli e possano a lungo andare farli spezzare forse..non so e m'informerò. Cmq ripeto risultato da 10+ e frangetta pulita! vuol dire ke lava bene^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aurora :-)
      Si lava bene... e i capelli mi si sono rinforzati tantissumo.
      a distanza di un anno e mezzo uso solo gel d'aloe e pochissimo bicarbonato con ottimi risultati.
      V.

      Elimina
    2. Dove lo trovi il gel d"Aloe?

      Elimina
    3. Ciao Sara,
      il gel d'aloe si trova al super, quello dell'Equilibra è molto buono.
      V.

      Elimina
  5. ciao mi chiamo ester e ho provato in questo momento la soluzione bicarbonato e aceto di mele....al momento soddisfatta ma è la prima volta...ci risentiamo tra un mese.... ;)

    RispondiElimina
  6. ah...! dimenticavo....continuero' con gel di aloe e bicarbonato...ester

    RispondiElimina
  7. ciao ester! si prova e dimmi fea un mese come t trovi :-).. a ottobre son due anni ormai che non uso più shampoo e i miei capelli non hanno doppie punte e non sono nemmeno sfibrati.. :-)

    RispondiElimina
  8. Ciao mi chiamo Francesca, vorrei sapere il dosaggio di bicarbonato, acqua, aceto, e gel..e soprattutto cosa mi consigli tu per i miei cappelli. Allora circa un mese fa ho deciso di fare i capelli rosa aver un rosso acceso....cosi ho dovuto fare due decolorazioni per poter arrivare al bianco di base risultato?? Capelli super ingestibili, sfibrati, dove non attecchisce nemmeno piu il colore, che si spezzano insomma una paglia orrenda in testa ( fortuna che ho i capelli corti). Ora dopo aver speso una fortuna dal parrucchiere per cercare di migliorare la situazione senza risultato, vorrei provare dei metodi naturali come questo per ristrutturarli....cosa mi consigli?? Grazie, Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Francesca,
      qua il problema è serio perché li hai sfibrati e danneggiati e quindi devi fare un periodo di impacchi nutrienti ai capelli.
      Quindi gel d'aloe e olio d'oliva fitocheratina..
      il no poo meglio se lo fai dopo averli recuperati.
      Quindi ti consiglio impacchi nutrienti e shampoo delicatissimi..
      V.

      Elimina
  9. Ok. Grazie mille per avermi risposto...ora se e come posso fare questi impacchi a casa e dove trovo i prodotti?? Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il gel d aloe il burro di karite si trovano al super.. puoi fare anche gel d'aloe e olio d'oliva. Per capelli sfibrati l'ideale è il tuorlo d'uovo ..ma devi resistere all'odore :-). comunque impacchi semplici con cose di casa.
      Faccio anche io ogni tanto gel d'aloe e olio di cocco e burro di karite sulle lunghezze.

      Elimina
  10. Ciao sono Maria è da un settembre che ho abbandonato lo shampoo passando al cowash e da circa 2mesi al no-poo il passaggio è stato molto duro ho una chioma riccia medio lunga perciò ti lascio immaginare le prime volte a fine asciugatura mi veniva da piangere cmq adesso il risultato è molto buono,ho dei problemi di dermatite seborroica al cuoio capelluto col cowash e anche con il no-poo va decisamente molto meglio ad oggi uso acqua bicarbonato risciacquo con aceto di mele e poi per lo styling uso gel all'aloe volevo sapere se con l arrivo Dell estate (andando al mare ho necessità di lavare tutti i giorni i capelli)posso fare il no-poo con il bicarbonato tutti i giorni oppure se sarebbe preferibile tornare al cowash in modo tale da non avere i capelli secchi e Stopposi
    Che mi consigli?

    RispondiElimina

  11. Ragazzi, voglio raccomandarvi i rimedi naturali che possono aiutarvi ad alleviare i sintomi su cuio capelluto. Usavo lo shampoo e lozione e forfora e prurito non mi disturbono più. Ma bisogna utilizzare almeno due setimane consecutivi. Potete leggere di questi rimedi qui http://pso-easy.it/

    RispondiElimina
  12. Rafazzi, perché inventare bicicletta di nuovo e provare di creare qualcosa strano a case se è possibile trovare buona shampoo naturale che non causera danni sia ai cappelli sia al cuoio. Io uso https://www.psoeasy.com/it/ e sonon molto contenta

    RispondiElimina

Ogni commento verrà singolarmente moderato a posteriori perciò:
-se non avete un account, per cortesia, firmatevi :-) mi piace sapere almeno il nome di chi mi scrive;
-lo spam verrà cancellato, così come qualunque commento considerato irrispettoso, maleducato, ecc....
Grazie per la vostra collaborazione! ^^