sabato 2 febbraio 2013

Rosmarino

Il rosmarino è un cespuglio sempreverde mediterraneo, ricco di rami, con foglie lanceolate simili ad aghi e fiori raccolti in grappoli dai quali si ricava l' olio essenziale 





Tonico generale, mucolitico, espettorante, antireumatico, antispasmodico, diuretico, stimolante biliare, della corteccia surrenale e della circolazione sanguigna, sudorifero, antisettico, cicatrizzante, tonico nervoso (aiuta la concentrazione e la memoria) e sessuale, antiossidante, antiparassitario.

Impieghi più comuni dell'olio essenziale di rosmarino


Quest’ olio essenziale stimola la corteccia surrenale in caso di astenia, ipotensione, debolezza e stanchezza, anche mentale. È un eccellente tonico nervino che attiva la memoria, calma i nervi e stimola il cuore. L' olio essenziale di rosmarino ha un’ottima azione sul fegato, stimola il drenaggio biliare e la digestione, smuove scorie e ristagni dall’organismo.
È drenante, anticellulite e stimolante dell’azione lipolitica (scioglie i grassi).  Il massaggio con olio essenziale di rosmarino attenua i dolori artritici e muscolari, scioglie l’acido urico e i cristalli che induriscono i tessuti epidermici. Sulla pelle ha un effetto tonico, antisettico e lievemente astringente. È utile nella cura dell’acne e delle macchie scure del viso.
L' olio essenziale di rosmarino è tonico del cuoio capelluto: rinforza i capelli e ne stimola la ricrescita in caso di caduta. Ha anche un’azione antisettica e antibatterica che lo rende utile nel trattamento delle affezioni delle vie respiratorie.

Alcune modalità di utilizzo dell'olio essenziale di rosmarino


- Contro la pigrizia mattutina, l’apatia, per aumentare la vitalità; per rafforzare la fiducia in se stessi e l’autostima: per la doccia mattutina aggiungere 3-4 gocce di olio essenziale di rosmarino a una dose di sapone liquido neutro. Valida l’associazione per un bagno aromatico serale con la lavanda, per un’azione riequilibrante del sistema nervoso.
- Coliche alle vie biliari: miscelare 2 gocce di olio essenziale di rosmarino a un cucchiaio di olio di mandorle dolci e usare la miscela per massaggiare la zona dolorante.
-Reumatismi: miscelare 2 gocce di olio essenziale di rosmarino e 1 di ginepro a un cucchiaio di olio di mandorle dolci e usare la miscela per massaggiare la zona interessata.
- In caso di vene varicose: preparare un olio per massaggio con 50 ml di olio di arnica, 6 gocce di olio di rosmarino, 6 gocce di olio di ginepro e 3 gocce di olio di limone. Massaggiare con delicatezza più volte al dì.

Precauzioni d’uso
Atossico, non irrita (purché in diluizione), non causa effetti di sensibilizzazione. Evitare in gravidanza e in soggetti epilettici. 
Il rosmarino esercita la sua efficace azione curativa sotto forma di diverse preparazioni, sia per assunzione orale che in applicazioni esterne. Vediamo ora alcuni consigli sull'utilizzo.
Uso interno
Infuso
  • Rosmarino, foglie essiccate: 1-2 cucchiaini, oppure 2 per cento
  • Acqua bollente: 1 tazza
Lasciare in infusione, in un recipiente coperto, per 10-15 minuti, poi filtrare. Assumere 3 volte al giorno, dopo i pasti.
Tintura Madre
  • Rosmarinus officinalis: 30 gocce, diluite in poca acqua
Assumere 3 volte al giorno.
Tintura
  • Rosmarino 1-2 ml di tintura al giorno.
Tintura idroalcolica
  • Rosmarino: 5-10 grammi al giorno
Estratto fluido
  • Rosmarino: 4-6 grammi al giorno, oppure 10-30 gocce a dose.
(1 grammo = 37 gocce).
Estratto secco
  • Rosmarino: 1-1,5 grammi al giorno.
Uso esterno
Bagni. Per un'azione corroborante e stimolante della circolazione sanguigna aggiungere all'acqua del bagno un infuso di Rosmarino. Questi bagni risultano utili anche in caso di reumatismi e durante le convalescenze.
Si utilizzano anche nelle malattie parassitarie, come la scabbia.
Sono bagni fortificanti adatti anche per i bambini.
  • Rosmarino: 5 per cento, oppure 50 grammi
  • Acqua: 1 litro
Lasciare in infusione 20 minuti, poi filtrare.
Il momento ideale per tonificarsi con un bagno o una doccia al profumo di Rosmarino è al risveglio, prima di iniziare la giornata. Oppure, quando ci si sente affaticati dopo un'attività sportiva. Alla sera il bagno di Rosmarino può essere utilizzato per eliminare il senso di stanchezza della giornata e "ricaricarsi" prima di una serata fuori.
Ricetta per bagni alle gambe. Per eliminare la sensazione di peso alle gambe, che spesso si avverte a fine giornata, sono indicati i bagni con il decotto.
  • Rosmarino: 60-70 grammi
  • Sale: 20 grammi
  • Acqua: 3 litri circa
Lasciare bollire 10 minuti, poi filtrare. Utilizzare per un bagno tiepido alle gambe allungando il decotto con acqua fino a ricoprirle. Terminare con una doccia fredda alle gambe.
Impacchi. Per reumatismi, artrite, dolori articolari e muscolari si possono utilizzare compresse di garza imbevute di infuso o decotto di rosmarino. Favoriscono un'azione topica stimolante della circolazione e antidolorifica.
  • Rosmarino foglie: 1 manciata, oppure 50-60 grammi
  • acqua: 1 litro
Lasciare bollire per 10-15 minuti, spegnere e filtrare.
Applicare sulle zone interessate.
Variante: in caso di distorsioni gli impacchi possono essere effettuati immergendo una compressa di garza nell'infuso caldo e utilizzandola sulla parte dolorante, per 2-3 minuti. Alternare la compressa calda con applicazioni di ghiaccio, sempre per 2-3 minuti.
Massaggi. Per una piacevole sensazione stimolante e rivitalizzante si potranno effettuare massaggi con preparazioni a base di rosmarino.
  • Rosmarino, Tintura Madre: 100 gocce
  • Olio di mandorle (o altro olio per massaggio): 250 ml
Altre applicazioni esterne. Il decotto di Rosmarino risulta efficace anche utilizzato sulle piaghe, come lozione lenitiva.
  • Rosmarino, foglie: 1 manciata
  • Acqua: 1 litro
Lasciare bollire per 10 minuti. Spegnere e filtrare.
Usare per risciacqui.
Uso seminterno
Irrigazioni. In caso di leucorrea, cioè un aumento delle secrezioni vaginali, risulteranno utili irrigazioni con il decotto della pianta.
  • Rosmarino, foglie: 1 manciata
  • Acqua: 1 litro
Lasciare bollire per 10 minuti, poi filtrare.
Effettuare le irrigazioni vaginali quando il liquido è tiepido.
Gargarismi / Sciacqui. L'infuso di rosmarino è indicato per gargarismi ad azione antisettica della gola. E' anche indicato per l'igiene della bocca e per un effetto rinfrescante delle gengive.

Fonti: Riza.it, Macrolibrarsi

Leggi tutto
Il rosmarino è un cespuglio sempreverde mediterraneo, ricco di rami, con foglie lanceolate simili ad aghi e fiori raccolti in grappoli dai quali si ricava l' olio essenziale 





Tonico generale, mucolitico, espettorante, antireumatico, antispasmodico, diuretico, stimolante biliare, della corteccia surrenale e della circolazione sanguigna, sudorifero, antisettico, cicatrizzante, tonico nervoso (aiuta la concentrazione e la memoria) e sessuale, antiossidante, antiparassitario.

Impieghi più comuni dell'olio essenziale di rosmarino


Quest’ olio essenziale stimola la corteccia surrenale in caso di astenia, ipotensione, debolezza e stanchezza, anche mentale. È un eccellente tonico nervino che attiva la memoria, calma i nervi e stimola il cuore. L' olio essenziale di rosmarino ha un’ottima azione sul fegato, stimola il drenaggio biliare e la digestione, smuove scorie e ristagni dall’organismo.
È drenante, anticellulite e stimolante dell’azione lipolitica (scioglie i grassi).  Il massaggio con olio essenziale di rosmarino attenua i dolori artritici e muscolari, scioglie l’acido urico e i cristalli che induriscono i tessuti epidermici. Sulla pelle ha un effetto tonico, antisettico e lievemente astringente. È utile nella cura dell’acne e delle macchie scure del viso.
L' olio essenziale di rosmarino è tonico del cuoio capelluto: rinforza i capelli e ne stimola la ricrescita in caso di caduta. Ha anche un’azione antisettica e antibatterica che lo rende utile nel trattamento delle affezioni delle vie respiratorie.

Alcune modalità di utilizzo dell'olio essenziale di rosmarino


- Contro la pigrizia mattutina, l’apatia, per aumentare la vitalità; per rafforzare la fiducia in se stessi e l’autostima: per la doccia mattutina aggiungere 3-4 gocce di olio essenziale di rosmarino a una dose di sapone liquido neutro. Valida l’associazione per un bagno aromatico serale con la lavanda, per un’azione riequilibrante del sistema nervoso.
- Coliche alle vie biliari: miscelare 2 gocce di olio essenziale di rosmarino a un cucchiaio di olio di mandorle dolci e usare la miscela per massaggiare la zona dolorante.
-Reumatismi: miscelare 2 gocce di olio essenziale di rosmarino e 1 di ginepro a un cucchiaio di olio di mandorle dolci e usare la miscela per massaggiare la zona interessata.
- In caso di vene varicose: preparare un olio per massaggio con 50 ml di olio di arnica, 6 gocce di olio di rosmarino, 6 gocce di olio di ginepro e 3 gocce di olio di limone. Massaggiare con delicatezza più volte al dì.

Precauzioni d’uso
Atossico, non irrita (purché in diluizione), non causa effetti di sensibilizzazione. Evitare in gravidanza e in soggetti epilettici. 
Il rosmarino esercita la sua efficace azione curativa sotto forma di diverse preparazioni, sia per assunzione orale che in applicazioni esterne. Vediamo ora alcuni consigli sull'utilizzo.
Uso interno
Infuso
  • Rosmarino, foglie essiccate: 1-2 cucchiaini, oppure 2 per cento
  • Acqua bollente: 1 tazza
Lasciare in infusione, in un recipiente coperto, per 10-15 minuti, poi filtrare. Assumere 3 volte al giorno, dopo i pasti.
Tintura Madre
  • Rosmarinus officinalis: 30 gocce, diluite in poca acqua
Assumere 3 volte al giorno.
Tintura
  • Rosmarino 1-2 ml di tintura al giorno.
Tintura idroalcolica
  • Rosmarino: 5-10 grammi al giorno
Estratto fluido
  • Rosmarino: 4-6 grammi al giorno, oppure 10-30 gocce a dose.
(1 grammo = 37 gocce).
Estratto secco
  • Rosmarino: 1-1,5 grammi al giorno.
Uso esterno
Bagni. Per un'azione corroborante e stimolante della circolazione sanguigna aggiungere all'acqua del bagno un infuso di Rosmarino. Questi bagni risultano utili anche in caso di reumatismi e durante le convalescenze.
Si utilizzano anche nelle malattie parassitarie, come la scabbia.
Sono bagni fortificanti adatti anche per i bambini.
  • Rosmarino: 5 per cento, oppure 50 grammi
  • Acqua: 1 litro
Lasciare in infusione 20 minuti, poi filtrare.
Il momento ideale per tonificarsi con un bagno o una doccia al profumo di Rosmarino è al risveglio, prima di iniziare la giornata. Oppure, quando ci si sente affaticati dopo un'attività sportiva. Alla sera il bagno di Rosmarino può essere utilizzato per eliminare il senso di stanchezza della giornata e "ricaricarsi" prima di una serata fuori.
Ricetta per bagni alle gambe. Per eliminare la sensazione di peso alle gambe, che spesso si avverte a fine giornata, sono indicati i bagni con il decotto.
  • Rosmarino: 60-70 grammi
  • Sale: 20 grammi
  • Acqua: 3 litri circa
Lasciare bollire 10 minuti, poi filtrare. Utilizzare per un bagno tiepido alle gambe allungando il decotto con acqua fino a ricoprirle. Terminare con una doccia fredda alle gambe.
Impacchi. Per reumatismi, artrite, dolori articolari e muscolari si possono utilizzare compresse di garza imbevute di infuso o decotto di rosmarino. Favoriscono un'azione topica stimolante della circolazione e antidolorifica.
  • Rosmarino foglie: 1 manciata, oppure 50-60 grammi
  • acqua: 1 litro
Lasciare bollire per 10-15 minuti, spegnere e filtrare.
Applicare sulle zone interessate.
Variante: in caso di distorsioni gli impacchi possono essere effettuati immergendo una compressa di garza nell'infuso caldo e utilizzandola sulla parte dolorante, per 2-3 minuti. Alternare la compressa calda con applicazioni di ghiaccio, sempre per 2-3 minuti.
Massaggi. Per una piacevole sensazione stimolante e rivitalizzante si potranno effettuare massaggi con preparazioni a base di rosmarino.
  • Rosmarino, Tintura Madre: 100 gocce
  • Olio di mandorle (o altro olio per massaggio): 250 ml
Altre applicazioni esterne. Il decotto di Rosmarino risulta efficace anche utilizzato sulle piaghe, come lozione lenitiva.
  • Rosmarino, foglie: 1 manciata
  • Acqua: 1 litro
Lasciare bollire per 10 minuti. Spegnere e filtrare.
Usare per risciacqui.
Uso seminterno
Irrigazioni. In caso di leucorrea, cioè un aumento delle secrezioni vaginali, risulteranno utili irrigazioni con il decotto della pianta.
  • Rosmarino, foglie: 1 manciata
  • Acqua: 1 litro
Lasciare bollire per 10 minuti, poi filtrare.
Effettuare le irrigazioni vaginali quando il liquido è tiepido.
Gargarismi / Sciacqui. L'infuso di rosmarino è indicato per gargarismi ad azione antisettica della gola. E' anche indicato per l'igiene della bocca e per un effetto rinfrescante delle gengive.

Fonti: Riza.it, Macrolibrarsi

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento verrà singolarmente moderato a posteriori perciò:
-se non avete un account, per cortesia, firmatevi :-) mi piace sapere almeno il nome di chi mi scrive;
-lo spam verrà cancellato, così come qualunque commento considerato irrispettoso, maleducato, ecc....
Grazie per la vostra collaborazione! ^^