mercoledì 19 dicembre 2012

Crema fai da te: lecitina



Ciao a tutti!

Da qualche mese mi sto interessando al diy, e casualmente dopo aver visto Clio make up fare un unguento/pomata, mi sto dando al fai da te o meglio all' autoproduzione di creme, unguenti, pomate, gel, bagnodoccia, shampoo ecc.... 
E ho trovato per caso in rete delle ragazze (Carlitadolce, Ilmioangoloalchemico, Sciannera, Ninfeninfea76, BellezzaeBenessere, ecc...) che si autoproducono praticamente ogni cosa con pochissimi ingredienti. 

Ecco, in questo post volevo descrivervi brevemente come si fa una crema partendo da pochissimi ingredienti base, da ciò che è necessario e da ciò che non è assolutamente indispensabile per poterla fare: perchè se ci sono riuscita anche io con prodotti da supermercato ce lo potete fare anche voi, o meglio ce la possono fare tutti! :-)

Gli ingredienti base sono:
- Acqua di bottiglia o di rubinetto
- Olio: qualsiasi...d'oliva, di riso, di girasole, mandorle, soia, arachidi, vinaccioli, semi, oleolito, ecc..
- Lecitina di soia: granulare, in polvere ecc...

Non è fondamentale il gelificante (xantan gum, amido di mais, l'amido di riso e la fecola di patate), se la quantità di olio rimane maggiore o uguale al 20%, altrimenti l'emulsione rischierà di separarsi con conseguente puzza di lecitina per la casa ;-).

Una crema base che potete fare tutti in casa è la seguente:

- Acqua di bottiglia a 100 grammi
- lecitina di soia 20%
- olio/oleolito 20-25%

Procedimento:
1)Si scioglie a bagno maria la lecitina nell'acqua.
2) Nel mentre si pesa l'olio e lo si scalda a bagno maria qualche secondo prima di inserirlo nella fase acquosa (previo completo discioglimento della lecitina).
3) Dopodichè si mescola vorticosamente, o con una forchetta/cucchiaio o con il minipimer per formare l'emulsione.
E la Vs crema è fatta :-))
4) Conservare in frigo per 7 gg. 

Note: Meglio se usate un contenitore a dispenser piuttosto che un vasetto, in questo modo non dovrete intingere le dita per prendere la crema e il prodotto durerà più a lungo.

Ovviamente essendoci tanta acqua la spalmabilità e l'assorbimento sono veloci senza lasciare tracce di unto.

Questa è la versione grezza, superbase per chi non ha molte materie prime e migliorabile con altri ingredienti casalinghi come mostrato in questi post.

Fatemi sapere se l'avete fatta e come Vi siete trovati :-)

V.

Leggi tutto


Ciao a tutti!

Da qualche mese mi sto interessando al diy, e casualmente dopo aver visto Clio make up fare un unguento/pomata, mi sto dando al fai da te o meglio all' autoproduzione di creme, unguenti, pomate, gel, bagnodoccia, shampoo ecc.... 
E ho trovato per caso in rete delle ragazze (Carlitadolce, Ilmioangoloalchemico, Sciannera, Ninfeninfea76, BellezzaeBenessere, ecc...) che si autoproducono praticamente ogni cosa con pochissimi ingredienti. 

Ecco, in questo post volevo descrivervi brevemente come si fa una crema partendo da pochissimi ingredienti base, da ciò che è necessario e da ciò che non è assolutamente indispensabile per poterla fare: perchè se ci sono riuscita anche io con prodotti da supermercato ce lo potete fare anche voi, o meglio ce la possono fare tutti! :-)

Gli ingredienti base sono:
- Acqua di bottiglia o di rubinetto
- Olio: qualsiasi...d'oliva, di riso, di girasole, mandorle, soia, arachidi, vinaccioli, semi, oleolito, ecc..
- Lecitina di soia: granulare, in polvere ecc...

Non è fondamentale il gelificante (xantan gum, amido di mais, l'amido di riso e la fecola di patate), se la quantità di olio rimane maggiore o uguale al 20%, altrimenti l'emulsione rischierà di separarsi con conseguente puzza di lecitina per la casa ;-).

Una crema base che potete fare tutti in casa è la seguente:

- Acqua di bottiglia a 100 grammi
- lecitina di soia 20%
- olio/oleolito 20-25%

Procedimento:
1)Si scioglie a bagno maria la lecitina nell'acqua.
2) Nel mentre si pesa l'olio e lo si scalda a bagno maria qualche secondo prima di inserirlo nella fase acquosa (previo completo discioglimento della lecitina).
3) Dopodichè si mescola vorticosamente, o con una forchetta/cucchiaio o con il minipimer per formare l'emulsione.
E la Vs crema è fatta :-))
4) Conservare in frigo per 7 gg. 

Note: Meglio se usate un contenitore a dispenser piuttosto che un vasetto, in questo modo non dovrete intingere le dita per prendere la crema e il prodotto durerà più a lungo.

Ovviamente essendoci tanta acqua la spalmabilità e l'assorbimento sono veloci senza lasciare tracce di unto.

Questa è la versione grezza, superbase per chi non ha molte materie prime e migliorabile con altri ingredienti casalinghi come mostrato in questi post.

Fatemi sapere se l'avete fatta e come Vi siete trovati :-)

V.

8 commenti:

  1. Ciao!!! Ho scoperto solo ora il tuo blog ed ho iniziato a seguirti su Bloglovin'! Probabilmente saprai già perché si è separata, ma lo scrivo comunque, chissà che possa essere utile a chi come me è capitato qui per caso. Gli olio essenziali si separano dall'acqua perché hanno composizioni diverse... ci vuole il Solubol! Oppure, visto che la crema è senza conservanti e va quindi usata in breve tempo, può essere profumata con gli aromi per dolci.

    RispondiElimina
  2. ciao! grazie per esserti iscritta ... si é separata x molti motivi ke ho scoperto indagando su forum a tema .. mi é stato riferito ke in pratica le creme cn lecitina andrebbero sempre gelificate in fase acquosa ... e ke ci deve essere almeno un 20% d fase grassa altrimenti smonta... e ke purtroppo la lecitina non é un emulsionante forte come il mgs o il glyceril stearate.. quindi economica e facilmente reperibile ma di scarso rendimento se non per brevi periodi... :-) ... il solubol ho la ricetta di az e volevo rifarmelo in casa ... vediam se riesco... ora dopo qlke mese in piu d esperienze ho raddrizzato il tiro e quando faccio una crema cn.lecimix metto piu d 10 gt di oe appunto x coprire l' odore di lecitina ke si sente dopo qualche settimana ...avevo provato cn.l aroma x dolci ma le fialette nn sn.proprio economike, forse meglio sarebbe prender da az una fragranza buona .. te le hai mai prese? volevo un parere prima di buttarmi nell acquisto d una profumazione ... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono ancora una novellina... è da tre o quattro mesi che studio la cosmesi homemade e non ho ancora fatto nessun ordine su AZ, anche se la mia wishlist supera già i 100€!!! Grazie per la spiegazione, sono sicura che mi tornerà utile in futuro! Io sto ancora agli struccanti bifasici, tonici, burri montati & co.
      Ho già visto tante ricettine interessanti sul tuo blog... Complimenti!!! Se ti va passa a leggere anche il mio
      http://appuntiespuntidighiga.blogspot.it/?m=1
      Magari potrai aiutarmi a migliorare!

      Elimina
  3. io la faccio con cera d'api che mi hanno regalato e viene perfetta densa e si conserva mesi e mesi fuori dal frigo ,viene bianchissima lucida e densa ,olio di soia 1 parte ,acqua 2 parti e cera d api un 15 per cento sciolta nell'olio e basta molta acqua metto ,voglio poi provare con la lecitina di soia a tanta gente viene densa anche quella

    RispondiElimina
  4. a me viene come una nivea ma piu' magra e assorbe subito perche' metto tanta acqua e non e' cancerogena della pelle come la Nivea che e' fatta di petrolio in pratica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la nuova nivea bio ha una nuova formulazione assolutamente verde e con un buon inci ... :-)

      Elimina
  5. io la faccio con cera d'api che mi hanno regalato e viene perfetta densa e si conserva mesi e mesi fuori dal frigo ,viene bianchissima lucida e densa ,olio di soia 1 parte ,acqua 2 parti e cera d api un 15 per cento sciolta nell'olio e basta molta acqua metto ,voglio poi provare con la lecitina di soia a tanta gente viene densa anche quella

    RispondiElimina
  6. questa e' una ricetta che la fa venire densa come quelle normali e consevabile per mesi fuori dal frigo ,e ho visto dal vivo e in foto queste creme e non unge assorbe subito quasi ne mettete non troppa se proprio avete lapelle grassa :Ingredienti (per un formato da 50 ml):
    20 g di lecitina di soia granulare
    20 g di olio di riso (o quello che preferite)
    40 g di acqua con un basso residuo fisso
    1/2 cucchiaino di amido di riso (facoltativo)

    RispondiElimina

Ogni commento verrà singolarmente moderato a posteriori perciò:
-se non avete un account, per cortesia, firmatevi :-) mi piace sapere almeno il nome di chi mi scrive;
-lo spam verrà cancellato, così come qualunque commento considerato irrispettoso, maleducato, ecc....
Grazie per la vostra collaborazione! ^^